Mondo politico e giovani: quattro punti (più o meno seri) per un Primo Ministro ideale

15 Gen

1- Educazione

I debiti, il voto in condotta, l’Erasmus, il progetto Leonardo ci piacciono (state tranquilli), tuttavia sarebbe opportuno occuparsi di:

a) Un sistema di valutazione dell’insegnamento premiando i professori bravi e le scuole cercando però di non penalizzare i più svantaggiati ricordando il legame spesso ignorato tra livelli di reddito e performance scolastiche

b) Un meccanismo di cambio generazionale e trasmissione del sapere tra professori. I professori di 40 anni non possono essere ancora precari, questo ne li gratifica, ne li responsabilizza e soprattutto se ne mette in discussione la loro autorevolezza

c) Tempismo: allinearci con i sistemi europei e internazionali. Ridurre di un anno il liceo come nella maggior parte dei paesi europei permetterebbe di entrare un anno prima nel mondo del lavoro

d) Cultura: non relegarla ai musei ma renderla parte della vita quotidiana con politiche di inclusione e penetrazione tra i giovani per educarli fin da piccoli. Farla diventare un’abitudine.

2- Mercato del lavoro

Stop ai furbi! Stage pagato o non pagato, il vero problema è costituito dalla mancanza di nuovi posti di lavoro. 

a) Allineare l’offerta universitaria con la domanda proveniente dal mercato del lavoro. Università a numero chiuso pensate per rispondere a esigenze concrete, largo a vocational training e apprendistato

b) Promuovere meccanismi di incontro tra mondo del lavoro e università fin dall’inizio per permettere di capire meglio cosa fare “da grandi” in modo da orientare il percorso e non ritrovarsi alla fine persi nel maremagnum delle candidature (promuovere meccanismi di mentoring, tutoring)

c) Agevolare le start up con finanziamenti (se richiesti) e/o patrocini e riconoscimenti gratuiti che diano credibilità alle giovani realtà. Rischio alto ma ritorno sull’investimento potenzialmente ottimo!

3- Mobilità

Stop al mammismo, abituare i giovani italiani a viaggiare per confrontarsi con abitudini europee e non.

a) Immaginare scambi a costo zero in modalità coachsurfing (impensabile albergo a 4 stelle per ragazzi!)

b) Mobilità sociale con carriere aperte ai più bravi e non ai figli di

c) Sistema di welfare che non consideri solo i pensionati ma i giovani e le giovani coppie con agevolazioni fiscali!

4- Educazione civica

Stop alla maleducazione!

a) Condivisibile l’estrema difficoltà, ma la speranza è l’ultima a morire. Ergo, sarebbe opportuno incentivare il senso civico dall’età di 0-1 anno a tutela della res publica e del vivere comune

b) Far conoscere a tutti il lavoro di alcune associazioni che si occupano di mafie, di vittime di mafia e che ri-utilizzano le terre confiscate alla mafia

c) Fare corsi di raccolta differenziata nelle scuole per educare al senso del pulito negli spazi pubblici e non solo dentro casa propria con le pattine anti polvere sul parquet cerato!

Annunci

Una Risposta to “Mondo politico e giovani: quattro punti (più o meno seri) per un Primo Ministro ideale”

  1. fabioargiolas 15 gennaio 2013 a 6:36 PM #

    Reblogged this on Il blog di Fabio Argiolas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Giovani Italiani Bruxelles

Iniziativa indipendente volta a chiedere politiche concrete per i giovani italiani.

Keynes blog

Rassegna di idee per capire la crisi

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Pinterestitaly

Il blog italiano (non ufficiale) su Pinterest

Briciole in cucina

Storie da infornare

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

PERCENTUALE

DENTRO o FUORI?

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: