Tag Archives: fondo sociale europeo

La casa brucia, accorrete numerosi!

14 Nov

Immagine

Martedì 12 novembre si è svolta all’Eliseo una conferenza europea che riuniva 24 capi di Stato, Ministri del lavoro e alti dirigenti europei. 
 
L’ affluenza manifestata dimostra l’urgenza legata alla messa a regime delle politiche che combattano la disoccupazione giovanile.
Il Presidente Hollande, in disperata ricerca di consensi in Patria, ha battuto la tedesca Angela Merkel che all’ultimo convegno sul tema convocato a luglio scorso aveva coinvolto solo (!) 18 Paesi. 
Obiettivo del’ incontro quello di dare l’ultima sferzata al piano d’azione sul lavoro per i giovani, deciso nel 2012 a livello europeo e che tocca il periodo 2013-2015 che prevede di garantire a tutti giovani sotto i 25 anni una proposta di lavoro o di formazione nei quattro mesi successivi alla data di entrata in uno stato di inattività. 45 milioni saranno stanziati per la formazioni, l’inserimento professionale e la creazione di d’aziende. I contributi deriveranno principalmente dal Fondo Sociale Europeo (7 mld l’anno) e la Banca Europea per gli Investimenti (6 mld l’anno) . 
 
In passato abbiamo espresso le nostre perplessità sulla portata dell’iniziativa. Tuttavia, riteniamo che seppur limitata e inadeguata a rispondere alla principale componente della disoccupazione italiana (fatta di giovani al di sopra dei 25 anni), l’importanza e la priorità attribuita alla tematica costituiscono una novità rilevante.
 
Il sistema proposto a livello europeo si ispira all’esperienza francese che permette ai giovani più vulnerabili, senza impiego, non coinvolti in formazione professionale o scolastica di accedere a un reddito minimo (pari a 434 euro al mese) mentre viene loro proposta una formazione o un tirocinio. Dal 1 ottobre scorso in Francia si è aperta la fase pilota che coinvolge 10.000 giovani in alcune aree geografiche più a rischio. Dal 2014 il programma sarà esteso a 30 000 giovani per poi toccare tutti i giovani dal 2015.
 
A quando una Garanzia italiana? Il Ministro Giovannini intende presentare il Piano a fine Novembre.
Noi speriamo che non saranno le solite dichiarazioni d’intenti fatte a Roma, invece che a Parigi.
Annunci

Dall’Europa Nuove Garanzie per i Giovani

6 Mar

Bruxelles

Immagine

Il 28 febbraio 2013 il Consiglio dell’Unione Europea ha raggiunto un accordo politico sull’istituzione di sistemi di garanzia per i giovani. Tali garanzie sono finalizzate ad assicurare offerte di lavoro o formazione ai giovani disoccupati.

Tutti i giovani di età inferiore ai 25 anni che perdono il lavoro o non lo trovano una volta terminato il percorso scolastico, dovrebbero ricevere un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio entro un periodo di quattro mesi. Gli Stati membri dovrebbero attuare i sistemi al più presto, preferibilmente a decorrere dal 2014. Tuttavia, un’attuazione graduale potrebbe essere presa in considerazione per i paesi con gravi difficoltà di bilancio e con tassi più elevati di disoccupazione giovanile.
La garanzia per i giovani è una risposta al deterioramento della situazione dell’occupazione giovanile in Europa in cui un numero crescente di giovani è senza lavoro, istruzione o formazione. Gli investimenti richiesti per detti sistemi devono essere rapportati agli alti costi sociali ed economici che una diffusa disoccupazione giovanile comporterebbe a lungo termine.
Parte del finanziamento del sistema sarà sovvenzionata con fondi UE che saranno rinforzati da una nuova iniziativa che renderà disponibili 6 miliardi di EUR per il periodo 2014-2020. Questo aiuterà le regioni con tassi di disoccupazione giovanile superiori al 25% ad adottare misure per aumentare l’occupazione giovanile. La metà di questo importo sarà assegnata dal Fondo sociale europeo e l’altra metà da una linea di bilancio dedicata all’occupazione giovanile.
Dal sito del Consiglio dell’Unione Europea http://www.consilium.europa.eu/homepage/highlights/council-agrees-on-youth-guarantee?lang=it

Giovani e Lavoro: se ne parla anche in EUROPA

11 Gen

Bruxelles

Martedì prossimo, durante la prima sessione plenaria 2013, il Parlamento Europeo voterà una risoluzione sulla “Garanzia per i giovani” che mira a offrire a tutti i giovani la possibilità di ricevere offerte di lavoro, istruzione o tirocinio dopo quattro mesi di disoccupazione.

Il testo in votazione invita i ministri del lavoro dell’UE ad approvare l’introduzione del regime in tutti gli Stati membri già da febbraio.

Secondo il progetto di risoluzione, il sistema della garanzia per i giovani dovrebbe avere accesso ai finanziamenti europei, come il fondo sociale europeo (FSE), specialmente negli Stati membri con il tasso di disoccupazione più alto.

La mozione per la risoluzione è accessibile attraverso questo link.

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=MOTION&reference=B7-2013-0007&language=IT

Giovani Italiani Bruxelles

Iniziativa indipendente volta a chiedere politiche concrete per i giovani italiani.

Keynes blog

Rassegna di idee per capire la crisi

amo il web, non ricambiato

Aneddoti e piccoli incidenti del mondo digitale italiano.

Pinterestitaly

Il blog italiano (non ufficiale) su Pinterest

Briciole in cucina

Storie da infornare

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

PERCENTUALE

DENTRO o FUORI?

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: